Certificazione Non-OGM

Lake with lighthouse background

Gli alimenti geneticamente modificati (GM) hanno sollevato preoccupazioni tra i consumatori per quanto riguarda l’impatto sull’ambiente e sulla salute umana e animale. Di conseguenza, molti paesi richiedono l’etichettatura obbligatoria di alimenti contenenti ingredienti (input) GM in cui la percentuale supera una certa soglia. Per soddisfare le esigenze di trasparenza dei consumatori e supportare le aziende nella ricerca di materiali non OGM, FoodChain ID Certification ha lanciato il suo programma di certificazione Non-OGM e il marchio non-OGM (logo sul prodotto) nel 1999 per identificare facilmente i prodotti non OGM sul mercato.

Lo standard globale FoodChain ID Certification Non-OGM è riconosciuto nel settore come punto di riferimento per un sistema di produzione non OGM, in quanto applica l’approccio del sistema di gestione della qualità alla conservazione dell’identità. Lo Standard utilizza un processo decisionale basato sul rischio per costruire un programma di certificazione forte e creato su misura per le esigenze di un’azienda. Le componenti chiave del programma comprendono valutazione del rischio, tracciabilità e campionamento/analisi per verificare la conformità; il programma viene valutato annualmente in base ai requisiti dello Standard di FoodChain ID Certification. Lo standard è applicabile alle aziende coinvolte nella coltivazione, produzione, lavorazione, stoccaggio, distribuzione, logistica e/o commercio di prodotti non OGM. La certificazione del prodotto può essere richiesta per materie prime, derivati, additivi, ausiliari di lavorazione e prodotti finiti, inclusi alimenti per animali e bestiame.

Versione 6.0

La versione 6.0 dello standard FoodChain ID Certification non-OGM è stata emessa a giugno 2017 e ha accorpato lo standard CERT ID non-OGM e la normativa UE in uno standard di certificazione non OGM unico e flessibile, volto a soddisfare le esigenze dei mercati target di un’azienda. Lo Standard è apprezzato dai principali rivenditori e marchi internazionali ed è unico in quanto offre una soluzione orientata al mercato per la certificazione non OGM.

Nella versione 6.0, la certificazione di prodotto è specifica per regione, in base alla quale le organizzazioni soddisfano i requisiti non OGM di uno o più mercati prescelti anziché aderire a una soglia di conformità applicata universalmente. Secondo la nuova versione, le aziende identificano i requisiti non OGM dei loro mercati di riferimento, che comprendono la definizione (1) del Livello di Tolleranza della Soglia Target – ovvero il livello di contaminazione GM accettabile trovato in un prodotto specifico per una regione specifica (paese) – e (2) gli OGM approvati/non approvati. Laddove la Soglia Targetizzata non è definita, il livello target è dello 0,1% con un livello di presenza GM accidentale fino allo 0,9%.

La v. 6.0 è disponibile dal 1° luglio 2017 per tutti siti che desiderano la certificazione non OGM L’adozione della v. 6.0 è obbligatoria per tutti i siti dal 1 ° gennaio 2018.

Vuoi saperne di più sulla certificazione non OGM di FoodChain ID Certification? Clicca qui per scaricare lo standard Non-OGM e il riassunto delle modifiche Summary of Key Changes rispetto alla versione precedente.

Perché il programma di certificazione FoodChain ID Certification Non -OGM?

  • Certificazione in conformità ai requisiti obbligatori di etichettatura relativi agli OGM
  • Livelli di Soglia Target orientati al mercato
    • Regolamento (CE) n. 1830/2003 dell’Unione Europea sulla tracciabilità ed etichettatura degli OGM
    • Legislazione brasiliana (Decreto n. 4680)
    • Altri programmi di etichettatura e non OGM
  • Campionamento e test basati sul rischio
  • Certificati di Conformità di Tracciabilità (TCC) per partita/lotto
  • Utilizzo del logo CERT ID Non-OGM per il riconoscimento del valore aggiunto dei prodotti certificati

Contatta un rappresentante FoodChain ID Certification per ricevere la domanda di adesione ed iniziare il programma di certificazione Non-OGM.

Legislazione non – OGM

Europa

FoodChain ID Certification certifica i prodotti conformi al Regolamento (CE) n. 1830/2003 (UE) per la tracciabilità e l’etichettatura degli OGM negli alimenti e nei mangimi. Secondo il regolamento, i prodotti contenenti OGM oltre lo 0,9% per ingrediente devono essere identificati con un codice univoco ed etichettati con riferimento al contenuto GM. Il contenuto GM accidentale (fortuito) o tecnicamente inevitabile di OGM approvati dall’UE è ammesso senza etichettatura se la concentrazione non è superiore allo 0,9%. Tuttavia, una presenza costante di contenuto GM – anche se inferiore alla soglia dello 0,9% – deve essere riportata in etichetta. I prodotti contenenti qualunque traccia di OGM non approvati nell’UE vengono immediatamente ritirati dal mercato.

Brasile

La legislazione brasiliana (Decreto n. 4680) prevede l’etichettatura obbligatoria di prodotti naturali, ingredienti, alimenti e mangimi contenenti OGM o derivati ​​con un contenuto di OGM pari o superiore all’1%. Anche la carne, il latte e le uova di animali nutriti con mangimi contenenti ingredienti OGM devono essere etichettati. L’Ordinanza n. 2658 regola come deve essere fatta l’etichettatura ossia attraverso l’uso di un triangolo giallo con una T nera.

Campionamento e analisi Non-OGM

Il campionamento e l’analisi di mezzi tecnici e prodotti non OGM sono pietre miliari dei sistemi di conservazione dell’identità (IP) non OGM per verificare che i livelli di soglia target relativi alla contaminazione da OGM siano soddisfatti. Lo standard FoodChain ID Certification Non-OGM contiene i requisiti per piani di campionamento e analisi basati sul rischio dei mezzi tecnici e dei prodotti finiti per garantire che quelli a rischio di contaminazione vengano analizzati di routine.

Metodi di analisi accurati ed affidabili sono fondamentali per determinare il contenuto GM nei prodotti. Per garantire che questi criteri siano soddisfatti, lo Standard richiede l’uso di metodi di analisi per gli OGM stabiliti dalla Global Laboratory Alliance (GLA), che sono eseguiti da un laboratorio approvato FoodChain ID Certification. L’analisi eseguita da un laboratorio approvato FoodChain ID Certification garantisce l’analisi di specifici caratteri GM e varietà non approvate in base a vari limiti di rilevamento che consentono di eseguire test accurati in base al Livello di Tolleranza Targetizzato. I laboratori certificati FoodChain ID Certification sono membri della GLA o hanno ottenuto l’accreditamento alla ISO/IEC 17025: 2005 e sono autorizzati dalla GLA a eseguire analisi di OGM.

Per ulteriori informazioni sui metodi di test degli OGM e sulle differenze tra le analisi basate sul DNA e sulle proteine, visitare il sito Web di riferimento di Genetic ID, www.gmotesting.com  Genetic ID è il leader globale nell’identificazione degli OGM e un laboratorio approvato FoodChain ID Certification.

Lo standard FoodChain ID Certification Non-OGM è riconosciuto nel settore come il punto di riferimento per la conservazione dell’identità non OGM. Di seguito sono elencati solo alcuni dei motivi per cui dovresti scegliere FoodChain ID Certification per la certificazione non OGM:

  • FoodChain ID Certification è il pioniere riconosciuto nella certificazione non OGM.
  • FoodChain ID Certification ha più di 15 anni di esperienza nel settore della certificazione e ispezione.
  • La certificazione in base allo standard FoodChain ID Certification Non-OGM verifica le dichiarazioni non OGM.
  • Lo standard FoodChain ID Certification Non-OGM è regolarmente aggiornato e in linea con gli standard del settore.
  • FoodChain ID Certification è il leader riconosciuto da rivenditori e marchi di tutto il mondo per la certificazione non OGM.
  • Lo standard FoodChain ID Certification Non-OGM verifica la conformità ai requisiti normativi globali (ad esempio, soglia UE consentita per la presenza di GM accidentali e tecnicamente inevitabili autorizzati dalla UE inferiore allo 0,1%).
  • I Certificati di Conformità alla Rintracciabilità (TCC) vengono rilasciati a livello di partita/lotto per garantire maggiore sicurezza.
  • La soddisfazione del cliente, la comunicazione e il miglioramento continui sono le nostre priorità principali.
  • Gli auditor FoodChain ID Certification hanno completato il rigoroso programma di formazione FoodChain ID Certification.
  • La consegna rapida di certificati, auditor disponibili e attenti e consulenti di fiducia fanno tutti parte del servizio non OGM di FoodChain ID Certification.
  • Gli audit FoodChain ID Certification vengono effettuati da auditor esperti e qualificati del settore alimentare.
  • I report e i certificati di audit FoodChain ID Certification vengono emessi nelle tempistiche richieste dai clienti per soddisfarne le esigenze.

Inizia ora il tuo viaggio verso la certificazione

Share This